Film e autori in sala

Antonella Gaeta domani al Coviello per l'anteprima de "Il bene mio"

La sceneggiatrice palese sarà a Bitonto durante la proiezione insieme al regista Pippo Mezzapesa e gli attori

Spettacolo
Palo del colle mercoledì 03 ottobre 2018
di Alessandra Savino
Il bene mio
Il bene mio © n.c.

La 75 edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia ha regalato applausi ininterrotti al film recentemente diretto da Pippo Mezzapesa, interpretato da Sergio Rubini e firmato, in termini di sceneggiatura, dalla concittadina palese Antonella Gaeta. Quest’ultima sarà presente domani, giovedì 4 ottobre, insieme al regista bitontino e gli attori, in occasione della proiezioni in anteprima de “Il bene mio”, questo il titolo dell’attesissima pellicola, presso il Cinema Coviello di Bitonto.

Il film, prodotto da Altre Storie e RAI Cinema, da domani, arriva nelle sale cinematografiche a partire proprio da Bitonto dove, il grande schermo del Coviello si accenderà a partire dalle 19:00. La storica sala da proiezione bitontina, ospiterà, dunque, fra le sue poltrone anche le menti creative di questo capolavoro. Tra loro proprio la giornalista e sceneggiatrice Antonella Gaeta che rende orgogliosa la comunità di Palo del Colle, sua città natale, dopo il successo veneziano.

Al centro della trama sceneggiata dalla Gaeta, una comunità perduta, distrutta dal terremoto, e un uomo che vuole a tutti i costi difenderne il ricordo. E’ la storia di Elia, interpretato da Sergio Rubini, ultimo abitante del paese fantasma di Provvidenza. Una voce fuori dal coro che non vuole abbandonare quelle strade deserte ma piene di ricordi, che non vuole dimenticare perché, solo attraverso il ricordo, quella ferita profonda potrà forse rimarginarsi.

Accanto a Sergio Rubini, troviamo, tra gli attori, Sonya Mellah, Teresa Saponangelo, Dino Abbrescia, Francesco De Vito, Michele Sinisi. Il film è stato girato tra la Puglia e la Campania, la fotografia è curata da Giorgio Giannoccaro, il montaggio da Andrea Facchini, la scenografia da Michele Modafferi e i costumi da Sara Fanelli.

Lascia il tuo commento
commenti