Innovazione

Ciceroni con un’app

Inquadrare un monumento e ottenere informazioni e storia. Successo il progetto di due giovani baresi

Attualità
Palo del colle domenica 11 novembre 2018
di Lorenzo Pisani
Una schermata di Ciceros
Una schermata di Ciceros © Ciceros

Datemi un telefono, esplorerò il mondo. Molto più della versione 2.0 del celebre aforisma di Archimede; è la realtà di Ciceros. Un’applicazione per smartphone ideata da due giovani baresi, Silvio Paolo Scalera e Mario Vincenzo Fanelli.

Basta puntare un dispositivo mobile su un monumento, per accedere a tutte le informazioni utili. In tutto il mondo e per tutti gli edifici di rilevanza storica e artistica.

Il sistema utilizza il magnetometro, ormai parte integrante di quasi tutti i cellulari, anche di quelli di fascia medio-bassa, e trae informazioni attraverso l’utilizzo di Google Maps e di fonti libere, tra cui Wikipedia. Ciceros si rivolge anche a guide turistiche, storici e appassionati e offre anche una console per l’inserimento di audioguide, con un guadagno dalla loro vendita.

Al momento la app è disponibile per i sistemi Android, ma i ricercatori sono al lavoro per estendere le funzioni anche ai dispositivi iOS.

Ciceros è tra i vincitori del bando Pin della Regione Puglia. Da agosto a oggi l’applicazione è stata scaricata 12mila volte, e già si guarda al futuro: gli ideatori si dichiarano disponibili a concedere la licenza alle aziende che vorranno ampliare il proprio raggio d’azione. Un radar sempre più dettagliato, per turisti e viaggiatori.

Informazioni sul sito web www.ciceros.it

Lascia il tuo commento
commenti