La storia

Un viaggio comincia sempre con un primo passo. Il progetto di Sara e Michele

Gestiscono un b&b per una parte dell'anno, per il tempo restante scoprono il mondo. Ed ora progettano di tornare in Senegal per consegnare le mance dei loro clienti. Un consiglio? Non trovate scuse, fate il primo passo e viaggiate

Palo del colle mercoledì 25 aprile 2018
di Donato De Ceglie
Sara e Michele del progetto First Step
Sara e Michele del progetto First Step © Tranilive.it

Sara e Michele, due ex giocatori di basket, compagni nella vita, nel lavoro, nei viaggi. Gestiscono un Bed & Breakfast sul Gargano, in Puglia, dove da marzo ad ottobre lavorano. Fanno pulizie, preparano torte per le colazioni, conoscono gente, organizzano escursioni e tante altre azioni utili allo svolgimento della loro attività. Il resto dell'anno? Lo sfruttano per viaggiare alla scoperta del mondo. Nasce così l'idea di un blog, Firstep, una pagina Facebook sulla quale tenere traccia del loro percorso.

Quando e perchè nasce l'esigenza di viaggiare e raccontare questi viaggi in un blog?
Siamo tutti e due amanti dei viaggi, e forse è stato proprio un viaggio in una comunità solidale in Senegal a farci innamorare... e da quel momento non ci siamo più fermati, né a fare i viaggi, né a stare insieme. Il blog, Firstep, nasce come il nostro diario di viaggio. Fra 100 anni, ci guarderemo indietro e avremo il nostro contenitore di ricordi delle nostre avventure.

Per ora lo vivete come un lavoro o è una passione che sperate possa tradursi in lavoro?
È nato come un hobby e per ora rimane così. Non escludiamo niente, ma sicuramente non vogliamo cambiare il nostro stile o adeguarci a "logiche" strane per farlo diventare un lavoro.

Chi ha fatto il "primo passo"?
Il progetto "Firstep" è nato da Sara. E' lei che ha sempre viaggiato e che ha avuto l'idea del blog. Ma ad oggi è un progetto che non potrebbe esistere senza "noi".

Come si svolge la vostra giornata tipo in viaggio? Come è cambiata la concezione di viaggio-vacanza dopo l'apertura del blog?
Abbiamo la fortuna di avere un lavoro stagionale (gestiamo un B&B sul Gargano), quindi d'inverno abbiamo sempre molto tempo libero per viaggiare. In viaggio abbiamo un programma di massima ma poi vale sempre la legge che se ci piace un posto rimaniamo, altrimenti proseguiamo. L'apertura del blog non ha cambiato il nostro modo di viaggiare, ma il nostro modo di ricordare il viaggio quando torniamo a casa!

I progetti di questo sogno? Che obiettivo vi siete posti?
Non abbiamo dei progetti in particolare, semplicemente continuare a viaggiare a modo nostro, zaino in spalla, un po' all'avventura, alla ricerca del contatto con le persone del luogo, sempre spinti dalla nostra curiosità di scoprire il mondo e le persone.

Prossimo viaggio in programma?
Non abbiamo ancora deciso la meta del prossimo viaggio. Sicuramente a breve torneremo in Senegal, dove abbiamo un conto in sospeso con l'associazione che aiuta i bambini e di cui siamo già stati ospiti (dobbiamo portare tutte le mance che ci hanno lasciato gli ospiti del nostro B&B!). E poi inizia la stagione, quindi siamo impegnati ad organizzare il lavoro e le attività che ci saranno nella stagione estiva 2018. Oltre al B&B gestiamo un'Associazione con la quale organizziamo escursioni per far conoscere la nostra terra , il Gargano. Poi a fine stagione, quando saremo esausti, penseremo alla prossima meta per un meritato riposo!

Per chiudere: quale viaggio consigliereste di fare a chi lo affronta per la prima volta? O che dovrebbe fare un giovane, ad esempio, che si appresta a fare il suo "first step" nel mondo?
È difficile consigliare un viaggio, è davvero troppo soggettivo. Forse però il Sud-est asiatico è una parte di mondo che si presta per un viaggio all'avventura. Thailandia, Cambogia, Vietnam, sono tutti posti facili da girare, economici, organizzatissimi e meravigliosi sia per le bellezze naturali che per quelle culturali. E poi l'importante è non rimandare, non cercare scuse, ma avere sempre il coraggio e l'entusiasmo di fare il primo passo. Che sia un progetto, una scelta, un'idea, o più semplicemente un viaggio.

Lascia il tuo commento
commenti