Sette ore di Consiglio Comunale

Consiglio comunale ricco di novità. Carulli e Cuonzo lasciano "Palo nel Cuore"

Il sindaco Zaccheo elogia l'operato degli assessori uscenti. Presentato il piano di mobilità ciclistica e ciclopedonale

Politica
Palo del colle venerdì 10 agosto 2018
di Massimiliano Dilettuso
L'aula consiliare di Palazzo San Domenico
L'aula consiliare di Palazzo San Domenico © PaloLive.it

Un consiglio travagliato, ma colmo di novità, quello andato in scena lo scorso 7 agosto nell’aula consiliare di Palazzo San Domenico. È stata la prima seduta senza una giunta – dopo la revoca delle deleghe a tutti gli assessori in carica da parte del Sindaco –, ma anche la prima occasione ufficiale per illustrare alla massima assise cittadina i motivi che hanno spinto il primo cittadino ad annullare le proprie dimissioni, presentate lo scorso 5 luglio e revocate venti giorni dopo.

La Zaccheo ha evidenziato come, nonostante l’operato della giunta comunale sia stato proficuo, abbia preferito azzerare le cariche degli assessori perché molti tra le file della maggioranza hanno portato avanti più le proprie idee sancendo una brusca frenata nell'attuazione del programma quinquennale.

È stato chiarito, invece, il diverbio nato all’indomani della convocazione dello scorso consiglio comunale da parte del presidente Giannicola Cuscito che, nonostante l’istanza della Zaccheo di mantenere il silenzio nei giorni successivi alle sue dimissioni, aveva comunque convocato l’assise comunale senza tener conto delle disposizioni del primo cittadino.

Nel frattempo, i consiglieri Carulli e Cuonzo si sono dichiarati indipendenti da “Palo nel Cuore” perché non condividono più le visioni politiche e i progetti del loro ex gruppo politico: “Una gestione che non riusciva a fare sintesi della pluralità delle persone presenti e delle varie anime politicamente diverse, non ultimo l’univoca decisione di appoggiare alle politiche, LEU, dando al movimento una sterzata di estrema sinistra, facendogli perdere, di fatto, la connotazione di movimento civico che lo aveva contraddistinto sin dalla nascita”, si legge nella lettera firmata dai due consiglieri.

Dopo le numerose discussioni tra parti, si è passato all’approvazione dei punti in programma: è stata accettata all’unanimità la variazione al bilancio di previsione finanziario 2018/2020 e il debito fuori bilancio dell’importo di 4.401,00 euro. In extremis, è stato presentato il piano di mobilità ciclistica e ciclopedonale con la creazione di un progetto che preveda spazi pedonali e ciclopedonali. A tal proposito, il comune di Palo del Colle è stato ammesso nella graduatoria e risulta il primo comune non finanziato. Tuttavia, in vista di un ampliamento futuro delle risorse, è previsto un piano per la realizzazione di una velostazione.

Lascia il tuo commento
commenti