La decisione della Sovrintendenza

Torre San Vincenzo sul tragitto della nuova statale, spostata di 32 metri

Un'operazione simile non era mai stata realizzata in Italia

Attualità
Palo del colle martedì 13 febbraio 2018
di La Redazione
Torre San Vincenzo
Torre San Vincenzo "ingabbiata" © PaloLive.it

Sul percorso della nuova variante della ss 96, nel territorio di Palo del Colle, a circa 1,5 km dal centro abitato, si trovava torre San Vincenzo, antico manufatto cinquecentesco. L'ostacolo, piuttosto che aggirato, è stato spostato di circa 32 metri rispetto alla posizione originaria, come deciso dalla Sovrintendenza.

Torre San Vincenzo è una struttura medievale di pianta rettangolare disposta su due livelli: il primo con volta a botte ed il secondo con tetto spiovente. Realizzata in pietra locale, la torre è posta in cima alla lama che porta le acque nell’alveo di Lama Lamasinata.

I lavori di spostamento sono iniziati già diversi mesi fa con il consolidamento, il restauro e l'imbragatura interna ed esterna della struttura con tiranti metallici; infine è stata impacchettata con legno e sabbia e rinchiusa con cerchiature metalliche. Messa in sicurezza, la torre è stata spostata lungo due rotaie grazie all'ausilio di martinetti idraulici.

I lavori commissionati da Anas e realizzati dall'impresa Garibaldi-Fragasso di Bari insieme alla CP Tecnology di Milano, sono costati circa 1,5 milioni di euro. Un'operazione simile non era mai stata realizzata in Italia.

Lascia il tuo commento
commenti