Il punto

Emergenza neve, la quiete dopo la tempesta. Ora il pericolo è il ghiaccio

Mezzi al lavoro per liberare le strade. Escavatori e spargisale a San Vito, Madonna della Stella, Auricarro e zona 167

Attualità
Palo del colle lunedì 09 gennaio 2017
di Gennaro Totorizzo
L'agro palese innevato
L'agro palese innevato © PaloLive.it

Un timido tentativo di ritorno alla normalità. Grazie alla tregua della neve, nella giornata di ieri il territorio palese ha superato il momento più critico dell'emergenza maltempo e i lavori di rimozione dello strato nevoso dalle carreggiate e dai marciapiedi davanti alle abitazioni sono proseguiti con più celerità ed efficacia.

Numerosi gli escavatori e i trattori spargisale impegnati nelle strade secondarie non raggiunte nella giornata di sabato, come a San Vito, Madonna della Stella, Auricarro e zona 167, anche se le operazioni sono tutt'altro che terminate. Numerosi sono stati anche i cittadini che hanno contribuito attivamente ad aiutare le persone più fragili come gli anziani. 

Il pericolo maggiore, in attesa del grande disgelo, rimane il ghiaccio: spesse lastre rivestono le strade, pericolose tanto per gli automobilisti, obbligati per sicurezza a circolare con catene o pneumatici da neve, quanto per i pedoni.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette