Banca Popolare di Puglia e Basilicata e SACE (Gruppo CDP): 50 milioni di euro per l’internazionalizzazione delle Pmi

Grazie al nuovo accordo, sarà ancora più semplice e veloce per le imprese ottenere finanziamenti garantiti da SACE ed erogati da BPPB, di importo compreso tra 100 mila e 5 milioni di euro

La Redazione Giornalista
Palo del colle - venerdì 31 marzo 2017
© n.c.

Si consolida l’intesa tra Banca Popolare di Puglia e Basilicata (BPPB) e SACE (Gruppo Cassa depositi e prestiti) e grazie al nuovo accordo di collaborazione che mette a disposizione delle Pmi clienti dell’Istituto ulteriori 50 milioni di euro di finanziamenti a supporto di export e progetti di internazionalizzazione.

BPPB e SACE hanno avviato una partnership nel 2015 che ha permesso a numerose aziende del Mezzogiorno di accedere più agevolmente agli strumenti offerti da SACE. Grazie al nuovo accordo, sarà ancora più semplice e veloce per le imprese ottenere finanziamenti garantiti da SACE ed erogati da BPPB, di importo compreso tra 100 mila e 5 milioni di euro e della durata massima di 60 mesi, volti a sostenere gli investimenti, il circolante per l’approntamento del magazzino, spese di ricerca e sviluppo e ogni altro costo connesso alle attività di export e internazionalizzazione.

BPPB e SACE nel 2016 hanno mobilitato oltre 10 milioni di euro di risorse a supporto dei piani di espansione estera di aziende dei settori moda e abbigliamento, arredamento, aeronautica, agroalimentare e trattamento acque. Un boost importante per lo sviluppo del tessuto economico del Mezzogiorno che SACE, in particolare, promuove con un modello di servizio alle aziende agile e completo, affiancando alla rete di uffici sul territorio strumenti digitali come la piattaforma online Exportplus, attraverso cui imprese e istituzioni finanziarie possono ottenere in tempi brevi soluzioni per la propria operatività sui mercati esteri. Nell’ambito di questa nuova iniziativa, 5 Pmi pugliesi di diversi settori (vinicolo, tipografico e arredamento) hanno già ottenuto finanziamenti per oltre 1 milione di euro a supporto dei loro piani di sviluppo in mercati come USA, Albania e Polonia.

“La solida collaborazione instaurata con BPPB si arricchisce di un nuovo importante tassello ha dichiarato Simonetta Acri, Responsabile Rete Domestica di SACE Con questo accordo garantiamo nuove risorse per la promozione di export e internazionalizzazione, migliorando la capacità di risposta alle esigenze, sia di breve sia di medio-lungo termine, delle Pmi che intraprendono la via dei mercati esteri. Un ulteriore passo verso le aziende di Puglia, Basilicata, Campania, Abruzzo e Molise che sta già dando i primi risultati e conferma la naturale complementarietà di SACE rispetto al sistema bancario”. 

L’accesso diretto alla piattaforma - ha affermato Francesco Paolo Acito, Vice Direttore Generale Vicario della Banca Popolare di Puglia e Basilicata mediante l’integrazione delle procedure consente di migliorare la qualità del servizio offerto ai clienti velocizzando altresì i tempi di risposta. Crediamo fortemente che questo accordo possa portare importanti risultati e favorire la crescita delle Pmi del nostro territorio”.

Altri articoli
Gli articoli più letti